News - Dimensione Casa

Info line 347.9850590
Vai ai contenuti

Dal 2014 scendono imposta di registro, ipotecaria e catastale sulla prima casa

Dimensione Casa
Pubblicato da in Blog · 4 Novembre 2013
Tags: imposteregistrocatastaleipotecaria

Un piccolo ma significativo incentivo al mercato degli immobili potrebbe derivare dal calo di alcuni adempimenti fiscali a partire dal 2014. Se oggi l’imposta di registro per l’acquisto di un’immobile prima casa da un privato è pari al 3%, mentre l’imposta ipotecaria e catastale sono costituite da una cifra fissa di 168 euro ciascuna, dal 1° gennaio 2014 (salvo variazioni dell’ultima ora), l’imposta di registro scenderà al 2%, con un minimo di 1.000 euro, mentre le imposte ipotecaria e catastale saranno da versare in misura fissa per 50 euro ciascuna, con un risparmio di ben 118 euro rispetto a oggi.

Tanto per intenderci, acquistando un appartamento del valore di 300.000 euro, oggi (con le agevolazioni prima-casa) occorre pagare un’imposta di registro di 9.000 euro e 336 euro, sommando l’imposta ipotecaria e la catastale, per un totale di 9.336 euro.

Con le nuove aliquote, invece, il trattamento fiscale sarà più benevolo: 6.000 euro di imposta di registro e 100 euro in totale per ipotecaria e catastale, per un totale di 6.100 euro. Il che significa un risparmio di oltre 3.200 euro.

Sempre dal 1° gennaio 2014, per godere delle agevolazioni fiscali suddette, bisognerà verificare che l’immobile non sia considerato “di lusso”, ovvero, non sia accatastato nelle categorie A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (ville), A9 (castelli e palazzi di pregio artistico o storico).




Torna ai contenuti