News - Dimensione Casa

Info line 347.9850590
Vai ai contenuti

IMU, verso la riforma: le proposte

Dimensione Casa
Pubblicato da Dimensione Casa in Blog · 24 Luglio 2013
Tags: imuriformefisco

Ci si avvicina a piccoli passi verso l'attesa riforma dell'Imu. Il nodo cruciale delle ultime elezioni avverrà in due tappe, partendo da uno sgravio sulla prima casa già dal 2013 ed il completamento della riforma del fisco immobiliare a partire dal 2014. I confronti tra governo e maggioranza hanno portato le prime risposte, con il tentativo di recuperare un miliardo di euro con il maggior gettito Iva derivante dalla pagamento dei debiti arretrati dello Stato e circa 800 milioni di euro dai tagli di spesa.

LA MEDIAZIONE DI SACCOMANNI Dal Pdl in realtà arrivano ipotesi di una riforma assai più ambiziosa ma dal Tesoro arrivano i dictat che prevedono lo sgravio fiscale recuperato solamente attraverso tagli alla spesa pubblica. In tal senso il ministro Fabrizio Saccomanni è in attesa delle proposte dai partiti, che arriveranno già in questa settimana dove sono previsti i primi incontro con Renato Brunetta (Pdl), Matteo Colaninno (Pd) e Linda Lanzillotta (Scelta Civica).

PD Necessario sarà trovare un punto di incontro che ad oggi pare ancora lontano. Pd e Scelta Civica, ad esempio, non danno priorità all'abbattimento delle tasse sula casa, ma puntano alla riduzione della pressione fiscale sul lavoro e sulle imprese. Nonostante ciò il programma prevederebbe l'esenzione dell'Imu per le classi più modeste, con l'aumento però da 200 a 600 euro della tassa sulla prima casa, al contrario di quanto avverrebbe per le classi più abbienti, per le quali tutto rimarrebbe invariato. Una manovra da 2,5 miliardi di euro

SCELTA CIVICA Più vicino al concetto di famiglia è il pensiero del gruppo guidato da Mario Monti, che suggerisce un aumento della detrazione fissa sulla prima casa da 200 a 400 euro, e per i figli a carico da 50 a 100 euro. Con un costo totale di 2,2 miliardi di euro.

PDL Per il Pdl, invece, il piano è puntare tutto sull'eliminazione dell'Imu, partendo però con qualche eccezione come la questione delle case extralusso. Un alleggerimento che arriverebbe a toccare i 3,5 miliardi di euro.




Torna ai contenuti