News - Dimensione Casa

Info line 347.9850590
Vai ai contenuti

Locazione: spese ordinarie e straordinarie. Chi paga l’inquilino o il locatore?

Dimensione Casa
Pubblicato da in News · 15 Marzo 2017
Tags: locazionecondominiospeseuinquilinolocatore

Dalla locazione di un immobile molto spesso nascono dubbi sulla ripartizione delle spese tra inquilino e locatore. Quali spese sono a carico dell’uno e quali dell’altro? Per risolvere ogni dubbio occorre consultare le tabelle, richiamate nel contratto d’affitto, che elencano le spese ordinarie e straordinarie. Ecco una guida pratica per la ripartizione delle spese.

Locazione: come ripartire le spese tra inquilino e locatore?
L’affitto di un immobile comporta inevitabilmente dei costi derivanti dalle spese di manutenzione della casa e le parti esterne ad essa, il dubbio principale risulta essere la ripartizione di tali spese.
Le spese di manutenzione di un immobile vengono distinte in ordinarie e straordinarie, le prime spettanti all’inquilino (conduttore o locatario), le seconde al locatore (proprietario).
L’art. 1576 c.c prevede, infatti, in linea generale che “il locatore deve eseguire, durante la locazione, tutte le riparazioni necessarie, eccettuate quelle di piccola manutenzione che sono a carico del conduttore.
Se si tratta di cose mobili, le spese di conservazione e di ordinaria manutenzione sono, salvo patto contrario, a carico del conduttore”.

La L. 392/78 (Disciplina delle locazioni di immobili urbani) detta disposizioni per quanto attiene altre tipologie di intervento le cui spese sono principalmente a carico dell’inquilino, salvo diversi accordi: spese relative al servizio di pulizia, al funzionamento e all’ordinaria manutenzione dell’ascensore, alla fornitura dell’acqua, dell’energia elettrica, del riscaldamento e del condizionamento dell’aria, allo spurgo dei pozzi neri e delle latrine ed alla fornitura di altri servizi comuni. Le spese di portineria, salvo accordi contrari, sono a carico dell’inquilino nella misura del 90%.

Il locatore, in ogni caso, è sempre legittimato a chiedere di visionare la documentazione che certifichi le spese a suo carico.
Invece, le grosse opere o gli interventi importanti che si rendono necessari su un immobile, rientrando nelle spese di ordine straordinario, sono a carico del locatore.

Locazione: spese ordinarie e straordinarie
Per una più corretta ripartizione dei costi derivanti dalle spese per la manutenzione di un immobile dato in locazione sono state elaborate diverse tabelle approvate dalle organizzazioni di categoria (inquilini, proprietari) che si ispirano ai principi di equità.
Per essere vincolanti è necessario che queste tabelle siano recepite dai regolamenti condominiali e richiamate espressamente nei contratti di locazione.
Qualora, invece, il caso concreto non sia indicato nelle medesime tabelle si ricorre alle norme di legge e agli usi locali.

Di seguito riportiamo una tabella con le spese più comuni

clicca qui




Torna ai contenuti